.

Adotta un anziano

La simbiosi tra economia, ecologia ed equità

contributo inviato da 1870 il 21 giugno 2011

Lo sviluppo legato esclusivamente alla crescita economica ha portato al collasso l’economia mondiale, perché i neo liberisti, accecati dalla frenesia di accrescere all’infinito i loro profitti, si rifiutano di ammettere che l’economia deve interagire con le risorse della società e dell’ambiente in cui opera.

Fortunatamente i sociologi e gli ambientalisti hanno capito che lo sviluppo si può considerare sostenibile solo quando riesce a soddisfare i bisogni sociali, oltre che materiali, della comunità e tiene conto delle peculiarità ambientali, preservando nello stesso tempo la possibilità per le generazioni future di ritrovarsi in un mondo più solidale e meno inquinato. La crescita economica, infatti, è un incessante processo di armonizzazione tra economia, ambiente e società in mancanza del quale questa si disgrega e l’ambiente diventa invivibile.

Per sostenibilità economica si intende la capacità di generare reddito e lavoro, combinando efficacemente tra loro le risorse idonee a valorizzare i prodotti e dei servizi del territorio. Per sostenibilità ambientale si intende la capacità di tutelare, utilizzare e rinnovare le risorse dello stesso territorio. Per sostenibilità sociale si intende la capacità di garantire sicurezza, salute e istruzione per tutti.

Insomma le dinamiche economiche non possono essere lasciate in balia degli eventi, ma devono tener conto delle esigenze sociali e ambientali. Infatti, se l’equità sociale e l’equilibrio ambientale non vengono visti come elementi da indirizzare verso il conseguimento di un fine comune, si arriva, gradualmente ma ineluttabilmente, alla distruzione dell’ecosistema e allo sfascio della società.

I cittadini hanno cominciato ad aprire gli occhi, tanto è vero che l’interesse nei confronti di questa tematica è cresciuto e i comportamenti individuali stanno mutando con una certa rapidità. Quello che fa paura è, invece, l’atteggiamento dei leader politici, che prendono coscienza dei problemi solo quando vedono traballare pericolosamente la loro poltrona.



commenti:

inserisci un commento


Registrati ora al Cannocchiale per inviare un commento,oppure registrati direttamente al gruppo per partecipare attivamente con i tuoi articoli e post.
Se sei già registrato, effettua prima il login al cannocchiale o al gruppo.

informazioni sull'autore
ISCRITTO DAl
18 dicembre 2009
attivita' nel GRUPPO





Adotta un anziano

Studiare la tecnologia idonea a decondizionare gli anziani dal bombardamento mediatico e insegnare ai giovani a difendersi dagli escamotage dei liberisti per indebolire la loro voglia di combattere per la loro libertà.

Si discute di (Tags)



Creato da 1870
Membri attivi 2

Clicca per visualizzare la geomappa dinamica dei membri

Ultimi iscritti

tutti i membri




Puoi iscriverti liberamente e partecipare alle attività del gruppo Adotta un anziano.

CON BLOG
Se hai un blog - su qualunque piattaforma - i tuoi post verranno aggregati automaticamente. Dopo l'iscrizione, segui le istruzioni per aggregare blog.
Se non hai un blog puoi aprirlo ora sul Cannocchiale.

SENZA BLOG
Se non hai un blog puoi iscriverti comunque e partecipare ai Gruppoe alle altre attività di prossima attivazione.
Iscriviti ora!

Se sei già iscritto e non vedi i tuoi contenuti aggregati, leggi la pagina di aiuto.